'IL CINEMA RITROVATO'
I Capolavori che vedremo:
* EASY RIDER di Dennis Hopper (1969)
* APOCALYPSE NOW di Francis Ford Coppola (1979)
* LO SCEICCO BIANCO di Federico Fellini (1952)
* IL DOTTOR STRANAMORE di Stanley Kubrick (1964)
* Omaggio a Agnès Varda
* I FIGLI DELLA VIOLENZA di Luis Bunuel (1950)
* VELLUTO BLU di David Lynch (1986)




In collaborazione con la CINETECA di BOLOGNA
IL CINEMA RITROVATO 2019/2020
"Classici restaurati in Prima Visione"
Questo progetto è possibile grazie alla collaborazione con Circuito Cinema e i circuiti regionali Fronte del Pubblico
"Quelli della Compagnia" di Fondazione Sistema Toscana e Apulia Film Commission - Circuito d'Autore
Il sito ufficiale


*** I CLASSICI DEL CINEMA TORNANO IN SALA ***

Prosegue l'iniziativa della CINETECA di BOLOGNA con altri splendidi film che hanno fatto la storia del Cinema
 

16/09/2019  ore  21,30 -  EASY RIDER
di  Dennis Hopper (1969)
17/09/2019  ore  21,30 -  
EASY RIDER
di  Dennis Hopper (1969)
21/10/2019  ore  21,30 -  APOCALYPSE NOW
di
 Francis Ford Coppola (1979)
22/10/2019  ore  21,30 -  APOCALYPSE NOW
di
 Francis Ford Coppola (1979)
13/01/2020  ore  21,30 -  LO SCEICCO BIANCO
di  Federico Fellini (1952)
03/02/2020  ore  21,30 -  IL DOTTOR STRANAMORE
di  Stanley Kubrick (1964)
02/03/2020  ore  21,30 -  'OMAGGIO a AGNES VARDA'
di  Agnès Varda
06/04/2020  ore  21,30 -  I FIGLI DELLA VIOLENZA
di  Luis Bunuel (1950)
04/05/2020  ore  21,30 -  VELLUTO BLU
di  David Lynch (1986)
 

… Classici del cinema che ritrovano il grande schermo, che ritrovano l’incontro vivo con il pubblico di una sala cinematografica. Capolavori di ogni tempo (e senza tempo) che tornano ad essere prime visioni. E di prime visioni di tratterà a pieno titolo, per le generazioni di oggi: perché è solo la visione collettiva davanti a un grande schermo che può recuperare, di questi film, l’autentica bellezza visiva, l’emozione dirompente, e tutto il divertimento, il piacere, il brivido.
La Cineteca di Bologna promuove insieme al Circuito Cinema la distribuzione di una serie di dieci grandi film nelle sale del Circuito Cinema, diffuse sull’intero territorio nazionale. si tratta, in tutti i casi, di film restaurati con tecnologia digitale negli ultimi anni, riportati quindi a uno splendore e a una nitidezza visiva mai raggiunti prima: in tutti i sensi, prime visioni. I film saranno presentati in versione originale con sottotitoli italiani.
Basta aver assistito una sola volta alla proiezione di un grande film restaurato in un festival o rassegna internazionale per rendersi conto di quanto l’esperienza risulti coinvolgente per un ampio pubblico. Le visioni televisive (peraltro sempre più rare!) o su dvd (peraltro di qualità spesso modesta) vengono spazzate via dalla presenza viva delle immagini su un vero schermo.
 

 

DUE PROIEZIONI
Lunedì  16  Settembre  Ore 21,30
Martedì  17  Settembre  Ore 21,30

EASY RIDER  di  Dennis Hopper


 

La scheda

Usa - 95' - 1969 - Versione Integrale Sottotitolata


Regia: Dennis Hopper. Soggetto e sceneggiatura: Peter Fonda, Dennis Hopper, Terry Southern. Fotografia: Laszlo Kovacs. Montaggio: Donn Cambern. Scenografia: Jerry Kay. Interpreti: Peter Fonda (Wyatt 'Capitan America'), Dennis Hopper (Billy), Jack Nicholson (George Hanson), Antonio Mendoza (Jesus), Phil Spector (Connection), Mac Mashourian (guardia del corpo), Luana Anders (Lisa), Sabrina Scharf (Sarah), Luke Askew (hippy sull'autostrada), Warren Finnerty (proprietario del ranch). Produzione: Peter Fonda per Raybert Productions, The Pando Company.
Restaurato in 4K da Sony Pictures Entertainment in collaborazione con Cineteca di Bologna presso i laboratori L'Immagine Ritrovata, Chace Audio e Deluxe Audio e Roundabout Entertainment.
Da ovest a est: Wyatt e Bill (Peter Fonda e Dennis Hopper, entrambi anche sceneggiatori del film), dopo aver trasportato un quantitativo ingente di droga dal Messico, attraversano gli States sui loro chopper nuovi fiammanti diretti al carnevale di New Orleans.
Quintessenza del road movie e psichedelica sintesi della (contro)cultura hippie,
western su due ruote dove i fuorilegge sono gli unici eroi possibili, Easy Rider è un viaggio nella decadenza dell’American Dream verso nuovi sogni ribelli.
Indie
fino al midollo, costò due lire e incassò milioni diventando il film-bandiera di un'intera generazione. Iconico e vibrante, ambizioso ed anarchico, coraggiosamente pieno di grandi innovazioni; un nuovo modo di produrre, raccontare, girare e montare, intendere la colonna sonora.
Dopo questo film la vecchia Hollywood non sarebbe più stata la stessa...